Giocando al casino ultima puntata per quanto riguarda il nostro viaggio nel mondo delle roulettee quindi come ultima tipologia andiamo a vedere, dopo quella inglese e quella americana, la roulette francese.

Anche in questo caso, come già anticipato nelle precedenti tipologie di roulette, le differenze sostanziali si hanno a livello di cilindro e di tappeto. Particolari piccoli magari, ma fondamentali per chi, come un utente alle prime armi, affronta per le prime volte i tavoli delle roulette nei casino on line.

La roulette francese si distingue al volo dalle altre tipologie di roulette perchè è monocromatica sul tavolo. Infatti il tappeto sarà raffigurato con una sola tipologia di colore (solitamente su sfondo verde si hanno le righe e le lettere/numeri gialli) e agli occhi del puntatore risulta anche decisamente più simmetrico dei precedenti tavoli di gioco già visti.

Nel roulette francese si torna a quella struttura a 37 spazi, ovvero con i numeri da 1 a 36 di colore rosso e nero e la casella neutra 0 di colore verde. La parte centrale del tavolo è come sempre costituita dalle 12 righe con 3 colonne dove sono rappresentati tutti i numeri, in monocromatico come già anticipato, presenti all’interno del cilindro. Sotto l’ultima riga sono presenti 3 caselle senza diciture; scommettendo dentro una di queste caselle sarà possibile scommettere sulla colonna di appartenenza.

La parte esterna, quella che a differenza degli altri tavoli risulta decisamente più simmetrica, divide le possibilità di puntata equamente. Guardando il cilindro a testa tavolo, quindi poco sopra la casella 0 sul tavolo, a sinistra dei numeri si troveranno Passe, ovvero i numeri da 19 a 36 cioè la seconda metà, Pair cioè Pari e il Nero indicato come un rombo vuoto.

Dalla parte opposta si vede una struttura simile a quella vista a sinistra, dove però abbiamo Manque (da 1 a 18), Impair ovvero dispari e il Rosso, indicato questa volta come un rombo colorato all’interno. Sotto entrambe le parti, quindi sia a destra sia a sinistra, sono presenti 3 quadrati con le diciture D, M, P con un piccolo 12 sopra. Naturalmente rappresentano le dozzine sulle quali è possibili scommettere, dove le lettere D, M, P significano Dernier (Ultima), Milieu (Mediana) e Premiere (Prima).

Per quanto riguarda la struttura del cilindro di gioco siamo in presenza di una struttura simile al cilindro inglescon i colori alternati e lo zero, come già anticipato, tra due pari e su sfondo verde.

Termina con la presentazione della roulette francese il percorso di presentazione a tutte le tipologie di roulette. Naturalmente queste sono le principali alle quali possono aggiungersi, come spesso accade, tante piccole modifiche che possono portare nuovi nomi, ma che riportano comunque alle strutture basi che sono quelle presentate. Fate sempre attenzione prima di sedervi a un tavolo virtuale di verificare di giocare alla tipologia di roulette che desiderate.